Porte e finestre: Vetri e specchi
Blog MELAS Serramenti in Sardegna

Porte e finestre: VETRI E SPECCHI | Usci e Gelosie

Dovevo avere sei anni, quando vissi intensamente un’immaginaria amicizia
con una bambina della mia età più o meno.
Sulla vetrata di quella che allora era la mia stanza, e che dava su Calle Allende,
su uno dei primi vetri della finestra – ci alitavo sopra.
E con un dito disegnavo una “porta”.
Per questa “porta” uscivo nella mia immaginazione, con grande gioia e in fretta,
attraverso tutto lo spazio che si vedeva, fino a raggiungere una latteria di nome “Pinzón”…
Attraverso la “O” di Pinzón entravo e scendevo fuori dal tempo nelle viscere della terra,
dove la mia “amica immaginaria” mi aspettava sempre.

Frida Kahlo

Porte e finestre con Vetri e Specchi | Usci e Gelosie. Le mie foto di porte e finestre con 'Vetri e Specchi' in:
Italia, Giappone, Cina, USA, Canada.

Com’erano le porte e le finestre nel medioevo? E in oriente? Che funzione avevano?
Da dove vengono le parole ‘veneziana’ ‘persiana’ ‘saracinesca’ ‘gelosia’?
Che rapporto avevamo con le ‘aperture’ e le ‘chiusure’ delle nostre case?
E in quale epoca questo ha cominciato a somigliare a quello attuale?
Perché abbiamo chiamato questo blog Usci e Gelosie?

Ce lo spiega un racconto suggestivo “Da Persiane e Veneziane” tratto da un libro di Alessandro Vanoli, Storie di parole arabe.
A metà Ottocento, l’immagine che i quadri rimandavano era ormai diversa.
Nel 1822 il pittore tedesco Caspar David Friedrich dipingeva sua moglie Caroline di spalle, affacciata alla finestra di casa, a Dresda.
Nel quadro, davanti alla protagonista di spalle, si scorgono i pennoni di alcune navi e le fronde dei pioppi che costeggiano il fiume Elbe.

Ciò che non possiamo vedere, lo guarda Caroline per noi.
Il corpo e la testa leggermente piegati sul lato destro come se stia prestando attenzione a qualcosa, come cercando di cogliere un qualche dettaglio davanti a lei.
Al di là dei languori romantici e di ogni voluto simbolismo, questo dipinto racconta anche qualcosa di evidente e quotidiano.

C'è una grande finestra, di vetro e legno scuro, e una donna davanti a essa.
Quell'antica intimità domestica fatta di possesso e reclusione era ormai incrinata per sempre.
Torna presto a visitare la gallery USCI e GELOSIE | Porte e finestre. La aggiorno spesso con nuove foto!

Sei appassionato anche tu di porte e finestre in tutto il mondo? Cosa rappresentano per te? Quali foto ti hanno colpito? Anche a te piace scattare 'ritratti' di porte e finestre? O magari conosci racconti, storie, citazioni sull'argomento? Più semplicemente ti va di mandarmi un commento su questo blog? Mi farebbe molto piacere!

Contattami

MELAS serramenti, porte, serrande, cancelli
via Sernagiotto, 5 Elmas 09030 CAGLIARI
Web www.melas.it Telefono 070.240131 Email melas@melas.it